martedì, ottobre 12, 2004

Quei mostri (di Bomarzo!) dei miei amici!!!!



ma cosa sarei senza di voi, eh?
=)
senzapelle

ps: dedicato ai 'buffi':

'Buffi sono tutti coloro che per qualche caratteristica, naturale divergenza e varia natura, si dibattano in un disagio fra la generale comunità umana; disagio che assume ad un tempo aspetti di accesa comicità e di cupa tristezza.'
Aldo Palazzeschi - Il Palio dei buffi

tranquilli, al mondo c'è posto per tutti... anche per voi, piccoli buffi!
=)

5 Comments:

Blogger Giorgia said...

e quinti ?

=)

12:55 PM  
Anonymous Anonimo said...

"Persino il malvagio dà tregua alla sua cattiveria,solo l'imbecille non si ferma mai."

(A.Dumas)

Ps :dai tregua alle tue frustrazioni... ti conviene...

6:21 PM  
Blogger senzapelle said...

mi citi Dumàs (e tolgo il cappello), mi inviti a gettar frustrazioni a mare (e tolgo il cappello), mi inviti ad una convenienza... di cui, semplicemente, non ho bisogno!

grazie comunque! anche se nell'ombra di un anonimato da coniglio non ti vesti di un nome che, un qualsiasi eroe del tuo Dumàs avrebbe urlato a gran voce... ma va bene così!

a te l'ombra delle frustrazioni altrui (le mie, a quanto pare!), a me la luce di chi ti dice in faccia, piccolo buffo anonimo, ficcati nel culo la tua convenienza!

ma, d'altronde, io sono un idiota!
tu, invece, cosa sei?

Idiota - Daniele Silvestri
Cazzo sono un idiota
ma come ho fatto a non accorgermi prima
dovevo proprio avere gli occhi bendati
per non vedere tutti i giorni passati,
sprecati, buttati
consacrati al niente
a quel continuo trastullarsi della mente
escogitando ogni nuovo espediente
per ripromettersi sempre la mattina seguente
la stessa carota
Cazzo sono un idiota
ma come ho fatto a non accorgermi in tempo
che il mondo si stava trasformando
mentre invecchiavo non mi stava aspettando
del resto lui non ha mai atteso nessuno
non sono il primo che si sveglia in ritardo,
tossendo
nel fumo di un locale notturno
tavoli da biliardo e il cantante di turno
che giudico già da una nota
sono un idiota
ma come ho fatto a non sentire i messaggi
quelli che i saggi hanno voluto lasciare
e che non erano bottiglie nel mare
ma storie canzoni, dipinti, parole anche se non le ho mai trovate da sole
ma come ho fatto a non distinguerle al volo
non mi consolo pensando al domani
se adesso sul piano le mani le muovo
ma la testa è vuota Tardi tardi tardi è troppo tardi
e non mi bastano i ricordi
quando si diventa sordi
l'emozione non si sente più
Tardi tardi tardi è troppo tardi
ci sono troppi sprechi
quando si diventa ciechi
la passione non si trova più
Cazzo sono un idiota
ho dato tempo al cuore di consumarsi
ma come mai la mia coscienza dormiva?
è la catarsi, quella televisiva
che ti libera e priva delle tue preoccupazioni
e delle tue riflessioni se non ti sai dominare
e non ci sono istruzioni da usare
sono solo evasioni
non si prevedono istruzioni per l'uso
Cazzo sono deluso
e mi vergogno di ogni fiamma che ho spento
del primo fuoco che bruciava nel cuore
e non è vero che non era il momento,
che c'è sempre del tempo
e che la fiamma non muore, no
non è vero se ora quello che sento
è poco più di un tepore
e non mi basta pensare al domani
se ho le mani piene di penne, carta, colori
ma la testa è vuota
Tardi tardi tardi è troppo tardi
e non mi bastano i ricordi
quando si diventa sordi
l'emozione non si sente più
Tardi tardi tardi è troppo tardi
ci sono stati troppi sprechi
quando si diventa ciechi
la passione non si trova più
Cazzo sono un idiota
ma come ho fatto a non capire che i danni
li avrei pagati tutti pesantemente
chi mi ha insegnato a dire sempre "la gente"
a pensarmi differente
a chiamarmi fuori
come se non facessi anch'io quegli errori,
li stessi
peggiori perfino se guardo al mio ruolo
che sono solo un passeggero del volo
e mi credevo pilota

12:29 PM  
Blogger Gianluca said...

Chi siano non lo so,
gli strani ometti blu,
son alti su per giù
due mele poco più
Noi buffi siam così,
noi siamo buffi blu,
buffiamo su per giù
due mele poco più

Vivono via da qui,
nell'incantata città,
riparata dalla selva,
dal deserto, dai monti e dal mar...

Son case buffe assai
i funghi di laggiù,
nel bosco le vedrai,
vicino al fiume blu

buffiamo noi laggiù
i funghi buffi assai,
puffarli tu potrai,
vicino al fiume blu

Hanno un ponte che poi
attraversano per
ricercar nella foresta
quel che più gli serve, più gli va...

E via dalla città
amici hanno già,
e senza esitar
li vanno a trovar

Ma hanno anche dei nemici,
Gargamella il mago e il suo gatto Birba
"Maledetti buffi, vi avrò,
e vi ridurrò in purè!"

Ma i buffi hanno già
trecento volte e più
scacciato questi qua
lontan dalla città

Il Grande Puffo però
trasformare sa già
un puffo assai cattivo
in un puffo che puffa bontà...

Noi buffi siam così,
noi siamo buffi blu,
buffiamo su per giù
due mele poco più

Lalallalallalà,
lalallalallalà,
lalallalallalà,
lalallalallalà

Lalallalallalà...

1:00 PM  
Anonymous Anonimo said...

Mostri di Bo-Marzo ?? perchè era "marzo"....=)??
e comunque questi ultimi 9 mesi ci siamo divertiti non poco !?
.... alla faccia dei buffi un pò frustrati... o forse "frustati" ?!

un abbraccio a questo bel gruppetto di amiconi un pò gay ...=)!
Step

11:33 AM  

Posta un commento

<< Home